GIORNI DISPERSI

Giorni dispersi

si frappongono ad occhi

intrisi di malinconia,

ho coscienza delle inquietudini

rivelate con mistico pudore,

l’esteso orizzonte

svelato oltre le increspature del cielo

sono un’esile carezza.

Arida sorte di un sottile giogo.

MARIO MANCINI

Condivide nella piattaforma della tua preferenza!