IL MUSICISTA TRISTE

Nel borgo spento dei suoi rumori

giunge austera la malinconia

dall’uscio schiuso un mesto cuore

intona note all’apatia

.

Dal riverbero dei suoi pensieri

negli spifferi delle finestre

soave entra il suono limpido

del calore di mille orchestre

.

Nelle viuzze del medio evo

tra terre cotte e antiche torri

una vinta anima dalla passione

regala al vento i suoi sussurri

.

In ogni tempo delle mute ore

il musicista triste dell’incerto pane

duetta gaio con la sua tromba

col dolce suono delle campane

MARIO MANCINI

Condivide nella piattaforma della tua preferenza!