IL VAGHEGGIANTE POETA

Dei fiori appassiti

mostrano la tenerezza

parole dal timido zelo,

fugaci apparizioni

che si riverberano dal passato.

Stesse malinconie

dal fatuo sorriso,

osteggiate ancora

dal vigore effimero

di un vagheggiante poeta.

Piangono gl’occhi

sui tersi pudori,

affastellati su veli d’organza

dove poso una luce debole e incerta,

audace inganno

di un tempo senza età.

MARIO MANCINI

Condivide nella piattaforma della tua preferenza!